Roberto Piloni

Roberto Piloni (Roma, 1966) vive e lavora a Roma.

Si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 1990, dove attualmente insegna.

Dagli anni Novanta prende parte a diverse manifestazioni espositive ed eventi artistici sia in spazi pubblici che in gallerie private.

Da quel periodo comincia ad emergere, in modo sempre più evidente, una progressiva riduzione degli elementi compositivi e un procedimento costruttivo che avviene non solo per sottrazione, ma soprattutto per fissazione di punti sensibili sulle superfici, spesso attraverso inclusioni di tipo oggettuale e l’utilizzo di materiali dissonanti.

Negli anni a seguire ha condotto la sua ricerca verso una progettualità che pone al centro il rapporto tra il contesto ambientale e l’opera installata, utilizzando media diversi (dalla pittura alla fotografia, dalle installazioni al video).

Nel 2019 ha inoltre presentato il libro d’artista a tiratura limitata Quadrato quasi quasi magico, in collaborazione con HD edizioni (Roma).

Principali mostre personali recenti:

  • 2017 – Ficcanaso, D’Arc, Roma
  • 2017 – Afasia, Interno14, Roma
  • 2017 – Fresh Windows, Galleria Gallerati, Roma
  • 2012 – Vuoto a rendere, Galleria Ninni Esposito, Bari

Principali mostre collettive recenti:

  • 2012 – L’icona ibrida. Forme in transito dall’invisibile al visibile, Scuderie di Palazzo Aragona, Vasto
  • 2007 – Limitrofi e distinti, L.A.C. Libera Arte Contemporanea, Roma

OPERE